Archivio Itinerari

Isola di Madera

Isola di Madera
1997

I bordi misti subtropicali della tenuta Blandy Palhero visitati da Garden Tour

Costa Azzurra

Costa Azzurra
1998

Il veliero storico con cui Garden Tour visitò i giardini di Cap Ferrat e Montecarlo…

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno
2015

Isola Povese, il pranzo ai bordi dell’avanguardistico giardino acquatico (1959-1963) capolavoro di Pietro Porcinai.

REPERTORIO DEI VIAGGI in Italia

Itinerari per gruppi
minimo 21 partecipanti, massimo 35

ITALIA

Val d’Aosta:
1) I giardini botanici alpini, le praterie d’alta quota, una cascina privata con fiori di campo a 2300 m e il Monte Bianco. (3 gg. luglio)

Piemonte:
1) I parchi ottocenteschi di Xavier Kurten e le dimore dei Savoia, pubbliche e private (3 gg.).
2) Giardini, vigne e dimore storiche delle Langhe e Roero, il castello di Cavour e la fattoria del Re d’Italia Vittorio E. II (3 gg.).
3) I giardini storici di orticoltura del lago Maggiore, le isole di Brissago (CH) e i giardini del Ticino CH (3-5 gg.)
4) Monferrato, giardini vigneti e castelli, 3 gg. metà maggio, metà ottobre.
5) Camelieti privati e mostre di camelie tra il Maggiore e l’Orta. (3 gg. aprile).

Trentino-Alto Adige:
1) Castelli privati, Merano, i giardini di acclimatazione e le tracce della Pr.ssa Sissi d’Austria (2 gg.).
2) Castelli, giardini, laghi e meleti medievali della Val di Non. (3 gg. ottobre).
3) Orti botanici e passeggiate naturalistiche sulle Dolomiti (Trentino-Veneto) (2-3 gg. luglio).

Lombardia
1) Giardini ottocenteschi di orticoltura sul lago di Como (5gg maggio, giugno).
2) Brianza: dai parchi del ‘700 ai nuovi giardini della borghesia milanese. ( 3gg. maggio-giugno).
4) Lago di Garda: i giardini di acclimatazione italo-austriaci, le limonaie e le dimore Liberty (3/5 gg maggio).

Veneto:
1) I Giardini delle ville padovane dai colli Euganei a quelle sul Brenta, di ieri e di oggi, navigazione sul Brenta (3gg maggio-giugno)
2) I giardini del Lago di Garda, zigzag tra la riva, Verona e le dimore dell’entroterra. (3gg. maggio – giugno)
3) I giardini montani delle ville di Cortina d’Ampezzo, le Dolomiti e i Boschi di Cansiglio. (4 gg. giugno, luglio)
4) I giardini segreti di Venezia e della Laguna, Chioggia e la flora palustre (3 gg. aprile-giugno).

Friuli V.Giulia:
1) I giardini dei castelli tra le risorgive carsiche, Trieste e i parchi sull’Adriatico. (3gg. maggio-giugno)

Liguria:
1) I giardini anglo-mediterranei della Riviera di Ponente e Montecarlo. (4 gg. aprile-maggio)
2) Genova e i giardini privati del Levante, le Cinque terre (3 gg. maggio)

Emilia Romagna:
1) I giardini campagnoli e i castelli matildici tra Reggio E. e Parma, il Museo di Maria Luigia Duchessa di Parma (3 gg. fine maggio-giugno).
2) Bologna, le fattorie nobiliari e giardini di oggi, in campagna e collina (2-3 gg. maggio-giugno)
3) Romagna: giardini di rose e le pinete di Ravenna (3 gg. fine maggio)

Marche:
1) I giardini privati del Montefeltro e le dimore rinascimentali, dal Monte Conero ai palazzi di Ancona, dalle fattorie collinari di Macerata alle dimore di Fabriano, minicrociera in Adriatico. (5 gg. aprile-giugno)

Toscana:
1) I giardini privati neo-rinascimentali di Cecil R. Pinsent tra i colli fiesolani e Marignolle, la Fondazione con gli abiti di Capucci. (3 gg. aprile – maggio)
2) I nuovi giardini di campagna delle Tenute private del Chianti, Siena e le abbazie (3 gg. aprile – maggio).
3) Lucca, i Camelieti delle ville storiche della Lucchesia e la Mostra delle camelie (3 gg. marzo – aprile).
4) Giardini campestri, tenute private e vigneti della Val d’Orcia e Cetona, le ville storiche degli Origo e di Valentino (3 gg. aprile-maggio).

Umbria:
1) I giardini privati disegnati da P. Porcinai, da Perugia ai laghi Trasimeno e Corbara. (3 gg. aprile-giugno)
2) Boschi secolari e conventi francescani, da Assisi a Spoleto, i giardini dell’alta Val Tiberina
Pernottamento in monastero. (3gg. aprile- maggio, settembre, max 20 persone).

Lazio:
1) I giardini storici dei Papi e Imperatori tra paesaggi e archeologia, Roma, Tivoli e il giardino pontificio di Castelgandolfo. (4 gg. maggio)
2) I Giardini contemporanei mediterranei dai colli viterbesi al litorale di Sabaudia, opere di Russell Page, Paolo Pejrone e i nuovi paesaggisti italiani. (5 gg. maggio)
3) La Tuscia: i giardini storici e contemporanei nelle terre etrusche tra i laghi, Viterbo e i parchi pittoreschi delle necropoli etrusche (5 gg. aprile-maggio)
4) Roma caput mundi: giardini storici dell’antica Urbe e del Vaticano. (3 gg. aprile-giugno)

Campania:
1) Il Golfo di Napoli e i giardini del Grand Tour, Sorrento Capri e Ischia. (5 gg, aprile-maggio)

Sicilia:
1) I Giardini liberty subtropicali, i parchi vulcanici dell’Etna e i nuovi giardino anglo-siciliani Palermo, Siracusa, Taormina (6 gg, aprile-maggio).

Sardegna:
1) I nuovi giardini mediterranei della Costa Smeralda tra design e habitat della Gallura, Sassari, l’arcipelago de La Maddalena, minicrociera. (5 gg. maggio)

Puglia:
1) I giardini del Salento, le masserie storiche, le dimore barocche di Lecce e i parchi in riva al mare (3 gg. aprile, settembre, ottobre)

REPERTORIO DEI VIAGGI internazionali

Itinerari per gruppi
minimo 21 partecipanti, massimo 35

BELGIO
1) I giardini, le dimore e i castelli fiamminghi privati, dal Rinascimento alle nuove architetture paesistiche, Bruxelles, Bruges e i pittori primitivi fiamminghi ( 6gg. giugno)

FRANCIA
1) Costa Azzurra: i giardini anglo-mediterranei delle dimore sul mare tra Nizza e Cap Ferrat. (5 gg. aprile-giugno)
2) Perigord: giardini privati, castelli, foreste e fattorie medievali, le anatre del Perigord. (6 gg. giugno)
3) Normandia: I giardini dei cottage del Calvados, sulle tracce dei paesaggi dipinti da Monet e dagli Impressionisti, Giverny, il nuovo giardino di Yves Saint Laurent. ( 6 gg. giugno)
4) Bretagna: i paesaggi costieri, le brughiere del Mago Merlino, i giardini di oggi e il Mont Saint Michel. (6 gg. maggio-giugno)
5) Parigi, i giardini storici de l’Ille de France e la famosa Mostra orticola del Castello di Courson (5 gg. maggio-giugno, settembre).
6) Versailles: la reggia e i suoi doppi, il Re Sole giardiniere, i frutteti matematici de la Quintinie (3 gg. maggio-giugno)
7) Provenza: i giardini di piante aromatiche, delle fattorie e i cottage privati nei villaggi del Luberon, Avignone (6 gg. aprile-giugno).
8) Valle della Loira: le tenute forestali, i castelli di caccia fluviali e i giardini campagnoli della borghesia parigina di oggi. (6 gg. giugno, settembre)

GERMANIA
1) Baviera: i giardini della Monaco del ‘700 e dei laghi prealpini, la forestazione e i castelli di Ludwig II e Sissi, percorso da Merano via Innsbruck. (6 gg. maggio-giugno).
2) Berlino e i giardini imperiali del secondo ‘800, i laghi e le nuove dimore borghesi, la nuova capitale tedesca (6 gg. maggio-giugno)
3) Assia, Francoforte, i giardini e i castelli sul fiume Reno, i parchi dei principi d’Assia e Goethe.

IRLANDA
1) I parchi paesistici dell’età georgiana, i giardini privati d’oggi e gli habitat montani del ‘Ring of Kerry’. (6 gg. giugno-luglio)

MAROCCO
1) I Giardini dei sultani e i giardini coloniali privati, da Marrakech a Tangeri, i giardini di autori e designer: Pierre Balmain, Yves Saint Laurent, Pierre Bergé, Madison Cox, Marella Agnelli, Hérmes; il roseto privato del Re (7 gg. aprile)

PAESI BASSI
1) Giardini sull’acqua: Amsterdam, l’Aia, i castelli canalizzati e i giardini privati sul fiume Vecht. (6 gg. giugno)
2) Tulipomania: i giardini dei bulbi e i famosi vivaisti, dalla Reggia di Het Loo alla Mostra di Keukenhof. (5 gg. maggio)
3) I famosi paesaggisti del Novecento: dai giardini di Mien Ruys a Jan Van der Hoorst fino alla ‘svuotamento’ orticolo di Piet Oudolf (5 gg. giugno, settembre)

PORTOGALLO
1) L’isola di Madera: i parchi subtropicali anglo-portoghesi e le passeggiate botaniche di costa e di monte. (5 gg. maggio-giugno)

REGNO UNITO
1) Cornovaglia: i giardini di acclimatazioni dei cacciatori di piante e le isole atlantiche di Scilly (5 gg. aprile-15 maggio)
Cornovaglia: i giardini storici, i castelli e le isole atlantiche di Scilly. (6 gg. giugno).
Cornovaglia: i nuovi giardini ‘estivi’ di costa e dell’entroterra (6 gg. luglio)
2) Kent: i giardini e castelli della contea del Kent e la mostra di Chelsea Flower Show a Londra. (6 gg. maggio-giugno)
3) Cotswold: i giardini, i villaggi medievali, le arti e le dimore del Movimento Arts & Crafts. (6 g. giugno)
4) Oxfordshire: Oxford, i giardini e le dimore di campagna settecenteschi. (6 gg. giugno)
5) Devon: giardini costieri di acclimatazione e il sogno vittoriano dell’isola di Wight. (6 gg. giugno)
6) Yorkshire: giardini campagnoli di collina,York e le abbazie gotiche. (6 gg. maggio-giugno)
7) Norfolk: tenute vittoriane, parchi in riva al mare e le paludi del Broads. (7 gg. giugno)
8) Scozia orientale: Edimburgo, i castelli, i parchi e i giardini con i famosi bordi misti erbacei. ( 7 gg. luglio)
9) Scozia occidentale: i parchi, i laghi e i giardini tra le Highlands e le isole di Arran e di Bute. (7 gg. luglio)
10) La campagna più bella al mondo intorno a Londra: sui primi passi del giardino paesaggistico nel ‘700 tra tenute di Lords, ricordi del Grand Tour e opere di paesaggisti. (5 gg. maggio-giugno)
11) I Sunset gardens: i nuovi giardini dai fiori estivi di famosi paesaggisti nel Sussex.

SPAGNA
1) Andalusia: echi arabi, dall’Alhambra a Siviglia fino a Ronda, i nuovi giardini anglo-spagnoli dell’internazionale golfisti di Sotogrande. (6 gg. maggio)
2) Fernando Caruncho: i giardini del più famoso paesaggista contemporaneo tra Madrid e la Costa del Sol. (5 gg. maggio, solo 10 persone)

SVEZIA
1) Il Götaland in compagnia di Linneo: giardini privati , foreste, arcipelaghi e laghi, sui passi del famoso botanico. (7 gg. giugno, luglio)

DANIMARCA
1) I giardini e le regge reali, Copenaghen, la villa di Karen Blixen e i giardini moderni sulle isole del Mar Baltico (6gg. giugno-agosto)

GARDEN TOUR ITALIA

Caratteri generali del viaggio
Il viaggio Garden Tour comprende: i servizi di pernottamento in hotel con prime colazioni (categorie *** sup.,****), tutti i trasporti in pullman privati, in aereo da e per l’Italia (voli low cost e di linea), in treno, minicrociere su laghi e fiumi e mari, la polizza assicurativa per spese mediche,
una dispensa scritta con note storico-orticole delle mete da visitare, la presenza di una guida italiana parlante inglese, francese, spagnolo. Sovente si incontrano personalità del giardinaggio come autori, paesaggisti, direttori di parchi e di orti botanici.
Su richiesta si possono fornire servizi esclusivi in dipendenza del budget di spesa disponibile: colazioni in dimore private, rinfreschi, incontri con autori, conferenze.

Durata del viaggio
La durata ottimale è una settimana, per diminuire i costi si può ridurre al massimo a tre giorni, al di sotto di ciò decade il valore didattico dell’itinerario.

Partecipanti
Il minimo richiesto degli aderenti è di 21 persone e il massimo 35.

Didattica
è possibile organizzare una conferenza con proiezione di immagini commentate dal Dr. Gian Luca Simonini, rivolta alla preparazione dei partecipanti al viaggio.

Gratuità
Si riconosce al capogruppo/referente del tour uno sconto in camera doppia ogni 30 partecipanti, da concordarsi di volta in volta.

Fatturazione
Va richiesta prima della partenza fornendo i dati necessari quali cod. fisc., part. iva in caso di Lib. Prof.ne.

Prenotazione, iscrizione e pagamento
La segreteria di Garden Tour riceve la prenotazione, effettua l’iscrizione e incassa i pagamenti dei partecipanti. Al fine di ridurre i costi, queste attività possono essere svolte dal capogruppo del viaggio o comunque da una figura di fiducia. Garden Tour mette a disposizione una scheda di prenotazione che facilita tali operazioni.
La scheda comprende:
nominativo, residenza, recapiti telefonici, sistemazione in camera (doppia o singola), firma del passeggero.

VIAGGI STUDIO, repertorio GARDEN TOUR (1987-2009)

ITALIA
Cecil Ross Pinsent (1884-1963) nella Toscana del Primo Novecento
Nostalgie rinascimentali ed ‘enlivenings’ del paesaggista londinese caro agli anglo-americani di Firenze.
Tour di 3 gg. aprile-maggio, visita di giardini privati di grande prestigio tra Firenze e Lucca che perpetuano il mito umanistico che ispirò Pinsent: Villa Le Balze, Villa Capponi, Villa I Tatti (Harvard University, USA), Villa Piazza Calda, Villa Medici e Villa Le Sorgenti.
Possibile seminario a Villa Le Balze (Georgetown University, USA).

FRANCIA
a) Alle radici di Versailles
il paesaggio forestale-venatorio della Reale Valle della Loira, la premessa del giardino assolutistico francese del Cinquecento.
Tour di 6 gg, aprile-ottobre, visite dei parchi, foreste e castelli di Chambord, Chenonceaux, Blois Rambouillet, Versailles. Possibile colloquio con un ingegnere forestale del dipartimento delle foreste monumentali e con uno storico della caccia.
b) Normandia, il nuovo paesaggio da pennello del XIX secolo
Itinerario negli habitat prediletti dai pittori Impressionisti alla scoperta della nuova luce.
Tour di 7 gg. maggio-settembre, passeggiate negli siti resi icone dai quadri impressionisti come le falesie di Etretat, le banchine di Honfleur fino al giardino di Claude Monet e alla sua duplicazione nei giardini di Giverny, di recente restaurati, opere dei pittori paesaggisti americani seguaci del Maestro dell’Impressionismo. Presso la Fondazione americana ‘Amici dei pittori Impressionisti’ si suggerisce un incontro sul tema ‘Il colore in giardino e le teorie degli Impressionisti, nessi tra Monet e J. Jekyll’.

PAESI BASSI
Il governo dei paesaggi d’acqua nei secoli gloriosi dell’Olanda
La manipolazione dell’acqua tra Cinquecento e Settecento, da elemento insalubre delle città-Stato a difensore strategico dei castelli canalizzati fino a simbolo del giardino reale di Het Loo per finire come gioco italianizzante delle ville sul fiume Vecht: ‘La nuova Riviera del ‘700’.
Tour di 6 gg., aprile-settembre, visite dei canali storici di Amsterdam e l’Ajia, tre giardini di castelli canalizzati privati di pregio (del ‘600, ‘700 e ‘800) , il giardino reale di Het Loo e la crociera in barca privata sul fiume Vecht con vista dei più antichi gazebo, Kafeehaus e darsene di Olanda, attracco e visita di un giardino privato.

GERMANIA
La Baviera prealpina dell’Ottocento
Un paesaggio Sturm und Drang. Dai primi parchi paesistici di F.L. von Sckell all’iperbole neogotica da ‘Cime Tempestose’ cara a Ludwig II per il setting fiabesco di Neuschwanstein, fino all’idealismo del giardino wagneriano di Linderhof.
Tour di 6 gg. giugno-settembre, visita dell’Englisher Garten e del parco paesistico del castello di Nymphenburg a Monaco, dei parchi di Linderhof, la passeggiata alla cascata sull’orrido di Neuschwanstein, l’isola-giardino di Rosen Insel (restaurata nel 2004), la passeggiata in alta quota al rifugio esotico di Ludwig II (solo agosto). Il viaggio include una minicrociera sul lago di Starnbergsee con visita di tenute e parchi ottocenteschi ispirati ai siti reali.

SPAGNA
Andalusia, l’identità moresca del giardino
Un linguaggio ricorrente tra ieri, oggi e domani.
Tour di 6 gg., marzo-maggio, visita dei giardini arabi de l’Alhambra, del Generalife e de l’Alcazar; visita di un patio sivigliano e delle rivisitazioni neo-moresche avvenute dal XIX secolo a oggi come le opere di JCN Forestier (Parque M.Luisa de Borbòn, Casa Rey Moro a Ronda) fino ai giardini prestigiosi ‘neomudejar’ della ‘Golf Society’ di Marbella e Sotogrande.

MAROCCO
Il giardino arabo e le contaminazioni occidentali a Marrakech.
Tour di 5 gg., marzo-aprile, visita dei giardini storici arabi come l’Agdal, la Menara, il palazzo Di Bahia e i giardini contemporanei occidentali, dal sogno moresco degli anni Venti del pittore Majorelle ai giardini della Palmaraie. Possibile incontro con il Prof. Mohamed El Faiz (Università di Marrakech), massimo storico dell’agricoltura medievale del Marocco.

GRAN BRETAGNA
a) L’utopia della Garden City
Il management del verde pubblico nell’urbanistica socialista di fine Ottocento, le prime cittadelle della cintura londinese: Welwyn, Letchworth e Hampstead.
Tour di 4 gg., marzo-ottobre, visita del ‘Close’ di Salisbury, dei parchi, terraces e crescents di Bath, antefatti storici del verde pubblico e  Neighborhood Unit’, visita delle tre garden city e di un alcuni giardini di cottages. Incontro con la ‘Garden City Society’ Ltd.
b) Il Cotwolds
Il paesaggio pittoresco per William Morris e il Movimento Arts & Crafts.
Tour di 6 gg., aprile-settembre, visita della dimora e giardino di W. Morris, il giardino di Hidcote Manor, la visita di tre dimore bene conservate compresi gli arredi interni Arts & Crafts e i rispettivi famosi giardini a ‘stanze’che hanno fatto storia, passeggiate nei pittoreschi borghi cari al movimento come Broadway, Chipping Camden, Chipping Northon e i cottages dei pescatori restaurati da E. Lutyens.
c) La Campagna inglese trasformata in giardino
I primi passi del giardino paesaggistico nel Settecento tra esperimenti di gentiluomini del Grand Tour e architetti professionisti.
Tour di 6 gg., aprile-ottobre, visita di 6 parchi paesistici tra cui opere di J.Wanbrugh, W. Kent e C. Brown come Stowe, Rousham, Blenheim, poi Stourhead, Studley Royal e Rilveaux Abbey. Possibile incontro con un docente della Facoltà di Architettura del Paesaggio, Università di York.

ITINERARI DI ORTICOLTURA

Sono oltre 40 gli itinerari europei a tematica orticola, si ricordano alcuni tra i più suggestivi.
I giardini di acclimatazione in Cornovaglia e le isole di Scilly (GB)
I giardini e le ville della Costa Azzurra e della Riviera ‘inglese’ (F, I)
Passeggiate e giardini del nord Marocco, Rif e Tangeri (MA)
Habitat, giardini e ville da ‘Gattopardo’ in Sicilia (I)
Giardini e castelli del Kent, la mostra di Chelsea Flower Show a Londra (GB)
Giardini e dimore di campagna del Gloucestershire (GB)
Giardini e dimore di campagna dell’Oxfordshire (GB)
Olanda, Amsterdam e i giardini sull’acqua delle città fiamminghe (NL)
Olanda, i giardini di bulbi e la Mostra di Keukenhof (NL)
Giardini, castelli, foreste ed anatre del Perigord (F)
I giardini dei cottage in Normandia (F)
I giardini e i paesaggi costieri della Bretagna (F)
I giardini e parchi di Parigi e l’Ille de France, la Mostra di Courson (F)
I giardini e i parchi paesistici dell’Irlanda (IRL)
Scozia, i parchi e i giardini di piante acidofilee dei castelli (costa est)
Scozia, i parchi e i paesaggi dei castelli (costa ovest)
Provenza, i giardini di piante aromatiche e dei cottage (F)
Andalusia, giardini di sultani di ieri e di oggi (E)
Le Alpi, i laghi e i giardini simbolisti, dal Sud Tirolo alla Baviera (I, D)
L’isola-giardino di Madera (P).

2018-12-31T10:27:22+00:00